La magia del desiderio su Sky hotclub

Sky hot club per gli amanti del piacere

La tv si trasforma in un enorme parco giochi del sesso

Prendi la qualità HD offerta dalla piattaforma Sky e aggiungi l’abitudine a trasmettere sempre il meglio di ogni tipo di film e si otterrà hot club sky, il servizio di prodotti erotici offerto dalla principale emittente satellitare.

Una scelta del meglio dell’erotismo italiano e internazionale in modo da andare incontro a qualsiasi gusto e desiderio. L’intero catalogo è a portata di telecomando e tutto ciò che occorre fare è scegliere cosa si vuole vedere, a tutto il resto pensa sky hotclub. 24 ore su 24 va in onda il meglio del mondo dell’erotismo per soddisfare qualsiasi gusto, è sufficiente entrare nell’esclusivo hot club sky.

A ciascuno il suo genere di desiderio

Con hotclub sky si può scegliere ogni tipo di passione

Il mondo dell’erotismo è vastissimo e con hotclub tutti i clienti hanno la possibilità di trovare ciò che più accende le proprie fantasie. Così il servizio è diviso per generi in modo da aiutare ad orientarsi nell’enorme catalogo sky hotclub che è composto da oltre 500 titoli.

Si va dai generi classici che vedono al centro delle avventure delle biondine tutto pepe o le sensualissime e accattivanti asiatiche che portano con sé una storia plurimillenaria di piacere. Popolatissimo è il mondo amatoriale su hotclub sky che soprattutto in Italia ha vissuto una vera e propria esplosione nell’ultimo decennio ma che ha dietro di sé una tradizione che viene dagli anni sessanta.

Molta attenzione è posta alle esigenze del mondo gay maschile e quello lesbo che hanno un loro canale a disposizione oltre che a decine di titoli a portata di telecomando. Su hot club sky c’è Luci rosa, la sezione dedicata al cinema hard al femminile con film girati da registe che sta riscuotendo un successo enorme in tutto il mondo. Lo stile di Erika Lust aggiunge un tocco di rosa fuoco all’offerta sky hotclub.
Per i fan delle più famose e belle pornostar del mondo hotclub sky propone le loro filmografie. A partire dalla prosperosa Nina Mercedes col suo prorompente fascino latino, per continuare con quel pezzo di ghiaccio bollente che è Riley Steel e l’incredibile magnetismo di Kayden Kross. Con sky hot club si entra in contatto col meglio delle bellezze esplosive del mondo hard.

Meglio hot club day, night oppure on demand?

La passione senza limiti di tempo

Grazie a sky hotclub si può accedere a moltissimi titoli di qualsiasi tipo. Le modalità di ricerca sono diverse. Si va dalle sezioni divise per genere a quelle per attori e attrici fino all’elenco alfabetico di tutti i film hotclub disponibili nel catalogo messo a disposizione. Se invece si volesse lasciarsi andare nel mondo dell’erotismo senza alcun limite di genere allora sky hot club offre due possibilità: by day e by night. hot-club-sky-primafila

A seconda di quale si scelga si avrà a disposizione dalle 07:00 alle 23:00 o dalle 23:00 alle 07:00 tutto il catalogo lasciando piena libertà di scegliere ciò che si desidera. Un esempio? Dal mito di Rocco che dona tutto sé stesso alle più grandi pornostar del mondo così come a tutte le italiane che decidono di intraprendere l’avventura di un amatoriale di spessore col pornostar italiano più famoso del mondo. Il primo canale totalmente dedicato al mondo gay è ManX ed è offerto da hot club per tutti gli appassionati del genere. Penthouse Channel è il tocco di classe in più che hot club sky offre a tutti i suoi appassionati clienti.

Quando la privacy è tutto

La riservatezza alla base di hotclub sky

L’attenzione per la protezione dell’intimità e delle scelte dei clienti è sempre stata al centro dell’impegno di Sky per migliorare continuamente i servizi offerti. Il primo muro di difesa alzato da hotclub è il codice pin che non serve solo a provvedere all’acquisto di tutti i prodotti Primafila ma una volta attivato impedisce di guardare immagini erotiche alle persone che non siano maggiorenni.

L’altro aspetto su cui si è molto lavorato è il fare in modo che non appaia in nessun documento il titolo o la tipologia della visione del cliente. Con sky hot club si hanno a disposizione due strumenti per tutelare la privacy.

La prima è l’indicazione di una voce generica in fattura evitando ogni riferimento al servizio usufruito. L’altra è la possibilità di utilizzare Sky Primafila ricaricabile. In pratica si acquista del credito da utilizzare per acquisti di singoli eventi Sky hotclub e che quindi non produce alcuna fatturazione.

Preservativi ritardanti funzionano? Quali comprare?

uomo che apre un preservativo ritardante

Un valido aiuto per chi soffre di eiaculazione precoce

Purtroppo, nel mondo c’è un nutrito gruppo di uomini che non riesce a soddisfare la propria partner per via di un’eiaculazione troppo rapida. Il riflesso eiaculatorio non viene controllato, quindi, l’uomo raggiunge il culmine del piacere prima che la sua compagna possa venire appagata.

Il più delle volte questo problema pregiudica altamente il rapporto di coppia, specialmente in quelle coppie inesperte e giovani dove la causa di un’eiaculazione rapida è dovuta alla fretta di raggiungere l’orgasmo o all’ansia da prestazione.
Naturalmente, il disagio personale provocato da questo tipo di problema non è di poco conto, tanto che alcuni soggetti tendono ad evitare il rapporto con la partner.
Essendo il problema molto intimo, si tende a tenerlo nascosto ma, in realtà, sarebbe bene parlarne con un andrologo o un sessuologo al fine di individuare la ragione di questo fastidioso inconveniente anche se è doveroso sottolineare che non sempre si riesce nell’intento.
Sapere che esistono supporti con le caratteristiche di prolungare i rapporti sessuali è un dato molto confortante per gli uomini che hanno la consapevolezza di poter combattere un problema che li tormenta e che rende infelici le loro compagne. Read More »

Tanti plug anali per tutti

plug analiOggi, grazie al superamento di una serie di tabù sessuali, di derivazione culturale o religiosa, si sono diffusi i plug anali molto di più rispetto a qualsiasi altra epoca, ce ne sono in commercio di tanti tipi, un po’ per tutte le esigenze.

Perché usarli? A cosa servono i plug anali

In linea generale, i plug anali servono per la preparazione ai rapporti sessuali anali, una pratica diffusa tra donne e uomini fin dall’antichità, per molti secoli reputata immorale, mentre oggi viene sempre più vissuta come pratica sessuale normale, sia nelle coppie eterosessuali che in quelle omosessuali.

Da un punto di vista strettamente anatomico, l’ano seppur circondato da tessuti molto elastici, non ha la stessa capacità di dilatazione della vagina. Per questo motivo fondamentale, molte persone che sono alle prime esplorazioni fisiche del sesso anale, ne ottengono un’esperienza dolorosa, con bruciori e fastidi. Anche persone già esperte, che praticano il sesso anale abitualmente da anni, possono provare sensazioni fastidiose e dolorose a causa della bassa capacità dilatatoria dell’ano e dei muscoli del retto.

Per evitare queste sensazioni negative, l’ano va preparato: non si può praticare direttamente la penetrazione vera e propria, ma occorre prima favorire la dilatazione, sfruttando l’elasticità dei tessuti. Read More »

Sextoys: vibratore rabbit e non solo

Come si usa il vibratore e cos’ è?

Oggigiorno secondo alcune ricerche 2 donne su 10 nella fascia di età compresa tra i 30 e i 40 anni farebbe uso di un vibratore, tra i più scelti prevale il vibratore rabbit, usato singolarmente o con il partner. Numerosi sessuologi sostengono che l’uso del vibratore all’interno delle coppie sia segno di complicità e che contribuisca ad mantenere la buona salute del rapporto. Questa visione dei sex toys, e del vibratore in particolare, si è affermata solo in tempi recenti. La sua funzione e il modo in cui questo è stato percepito dalla collettività ha seguito i mutamenti sociali e culturali verificatisi nel corso del tempo.

 

Le origini del vibratore (molto prima del rabbit)

 

Da trattamento medico a strumento emancipazione sessuale

Si ha notizia del primo vibratore fin dalla Grecia antica con il suo antenato, il dildo. La forma era la medesima, però non vibrava. Per avere qualcosa di più simile ad un moderno vibratore bisogna andare un po’ più avanti nel tempo, intorno alla prima metà del diciassettesimo secolo, quando nasceva uno strumento noto come tremoussoir, costituito da un meccanismo a molla. Di seguito la tecnologia si evolve, si apportano miglioramenti, nell’ 800 viene inventato il manipulator, strumento per il piacere femminile creato da un fisico statunitense, che sfruttava un meccanismo a vapore e ancora a seguire si utilizzano meccanismi elettromeccanici fino ad arrivare alla batteria.

Questi primi tentativi non avevano lo scopo di dare alla luce uno strumento pensato per il soddisfacimento di un bisogno sessuale. Sicuramente il loro obiettivo era quello di far giungere la donna all’orgasmo, però non per il mero piacere della stessa, ma per curare stati patologici come l’isteria. L’isteria era definita una malattia mentale che si manifestava con diversi sintomi legati al comportamento, come manifestazioni emotive alterate. All’epoca la donna che soffriva di tale disturbo veniva per cosi dire “curata” per mezzo della masturbazione praticatagli dal medico.

Nei primi anni del 900 il vibratore si afferma, quasi come fosse un elettrodomestico comune e viene prodotto e diffuso a livello industriale. La sua demonizzazione sociale avviene quando appare nei primi film pornografici degli anni venti del ‘900; al contrario negli anni ’60 della rivoluzione hippie diviene invece simbolo di emancipazione sessuale.

 

Il vibratore arriva ai giorni nostri

 

Un coniglio di gomma, un film, un app, un gioiello, il vibratore entra nell’ordinario

Sull’onta della globalizzazione post rivoluzione sessuale, tra l’abbandono dei vecchi retaggi e conservatorismi, si scopre oggi un mondo meno pudico. I vibratori sono commercializzati in ogni sexy shop ed è possibile trovarne infinite varietà sul web. Li troviamo anche al cinema, c’e chi ha pensato, infatti, di realizzare un film sull’origine del vibratore, si intitola Hysteria e tra gli interpreti troviamo nomi celebri come Maggie Gyllenhaal e Rupert Everett.

Oltre ad un forte sdoganamento del suo ruolo peccaminoso il vibratore è divenuto un oggetto di design ed ha fatto il suo ingresso nella tecnologia. Esempi piuttosto bizzarri sono il cosiddetto Vesper di Crave, un vibratore che però ha anche una funzione ornamentale, può, infatti, essere portato al collo della donna come un pendente. Che dire poi dello sviluppo di accessori come il Dildo Selfie Stick, il bastone per autoscatto applicabile sul vibratore per immortalare l’orgasmo. E ancora l’Izivibe, uno strumento da applicare sullo smarthphone per trasformarlo in un sex toys.

Infine tra tutti i migliori vibratori, il vibratore rabbit è il sextoy più scelto, più venduto e più amato dalle donne, che sia a borsetta o standard “i love rabbit”.